• Nuovo calendario riaperture: coprifuoco dal 19 maggio spostato alle ore 23:00

    Martedì 18 Maggio 2021 08:34
  • Coronavirus: a Grumo Appula 16 nuovi positivi nella settimana, già vaccinati entrambe le dosi 1.421 (12%) e solo 1^ dose 3.934 (33%)

    Venerdì 14 Maggio 2021 18:17
  • Coronavirus, Binetto: salgono a 15 i positivi; 665 hanno ricevuto la prima dose del vaccino (agg.14/05/2021)

    Venerdì 14 Maggio 2021 18:02
  • Grumo Appula: rottura condotta AQP, interruzione acqua nella mattinata di venerdì 14 maggio 2021

    Venerdì 14 Maggio 2021 07:02
  • Binetto: bonifica e messa in sicurezza permanente della ex discarica comunale in località Pezze di Campo

    Giovedì 13 Maggio 2021 15:08
  • Vaccini Covid19: prenotazioni per le persone nate prima del 31 dicembre 1981

    Giovedì 13 Maggio 2021 14:54

ALTRE NOTIZIE:     Binetto      Bitetto      Modugno      Toritto

Segui Redazione Online Network su Facebook


Autocarrozzeria-Palmadessa

Cell: 324.5986467

Autocarrozzeria Palmadessa

RACCOLTA DIFFERENZIATA

G R U M O  A P P U L A

(esposizione mastelli tra le 5:00
e le 8:00)
Differenziata Grumo Appula

B I N E T T O

(esposizione mastelli tra le 19:00
e le 23:00)

IN VIGORE DAL 30/10/2016

Autocarrozzeria Palmadessa

RIFIUTI INGOMBRANTI
CHIAMARE:
GRUMO A. 800.036.459
BINETTO
800.999.531

Binettonline.it

Farmacie Grumo App.

REALIZZAZIONE SITI WEB

Vai su WebInvent

Condividi questa pagina con i tuoi amici

 
Home Notizie Grumo Appula: maltratta da mesi la compagna, arrestato

Grumo Appula: maltratta da mesi la compagna, arrestato

PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione Online Network    Martedì 04 Maggio 2021 09:37

I Carabinieri della Stazione di Grumo Appula hanno tratto in arresto, in esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Bari, E.M. 45enne già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia.

 

 

COMUNICATO STAMPA CARABINIERI

 

I Carabinieri della Stazione di Grumo Appula hanno tratto in arresto, in esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP presso il Tribunale di Bari, E.M. 45enne già noto alle forze dell’ordine, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia.

Le indagini espletate e le risultanze acquisite sono state integralmente condivise dal Giudice, che ha avuto modo di constatare come gli elementi probatori raccolti dagli investigatori, fornissero ampia dimostrazione e rendessero inconfutabile il fatto che negli ultimi mesi l’uomo si fosse reso responsabile di reiterate condotte violente, sia fisiche siaverbali, nei confronti della sua fidanzata.

Le scenate, le aggressioni verbali, le denigrazioni e i maltrattamenti fisici, a volte avvenivano anche in presenza di amici della coppia. L’attività investigativa ha permesso di appurare che il soggetto non fosse “nuovo” a questo tipo di condotta. È stato accertato che avesse un matrimonio finito alle spallea seguito di atteggiamenti aggressivi nei confronti della partner.

L’attuale fidanzata, che ha trovato il coraggio di denunciare quanto patito, ha permesso di fermare il soggetto. I carabinieri, nel dar corso alla misura cautelare, hanno sottoposto a perquisizione l’abitazione ove viveva l’uomo. L’arrestato, che risultava essere anche un appassionato di armi, aveva a disposizione un vero e proprio arsenale costituito da una carabina, un fucile a pompa, tre pistole con il relativo munizionamento, oltre a una katana e a un coltello a serramanico. Le armi, benché formalmente denunciate, venivano ritirate poiché rinvenute in un’abitazione diversa rispetto a quella riportata nella denuncia in suo possesso.

Per tale motivo il 45enne è stato anche denunciato in stato di libertà per l’omessa denuncia delle armi. Per l’uomo, a cui è stato ritirato anche il porto d’armi, peraltro scaduto di validità, al termine delle formalità di rito, si sono aperte le porte del carcere di Bari, ove resterà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

 

 

Share
 

Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti. LA REDAZIONE NON E' RESPONSABILE DEI COMMENTI INSERITI: l'autore si assume tutte le responsabilità sul contenuto del proprio commento. I commenti diffamatori saranno consegnati alle autorità competenti, che potranno risalire agli autori dei messaggi. Per commentare tramite Facebook cliccare sul link al gruppo Facebook "Grumonline.it" (clicca qui).

REDAZIONE ON LINE

Community Login

L'iscrizione è GRATUITA

TRA INSODDISFAZIONE ED INVENZIONE
di Alessandro Fariello
Sulle ali della Libertà

Grumonline.it